Quando aggregare più linee ADSL

Il problema della saturazione della banda è un problema noto e si presenta quanto le risorse del collegamento a Internet non sono sufficienti.

Certamente in molti casi si possono ottenere ottimi risultati ottimizzando l'uso dei servizi, introducendo Proxy, applicando politiche di accesso a Internet, ma se già tutto questo è stato fatto e la richiesta continua ad aumentare non rimane che potenziare il collegamento a Internet.

Una soluzione in genere economica e adatta in situazioni in cui le utenze siano in un numero abbastanza consistente è quella della aggregazione di più linee ADSL. Questo sistema ripartisce il traffico in modo in genere proporzionale per ogni connessione aperta.

Nell'esempio proposto il cliente ha aggregato 2 linee ADSL di profili diversi (7M + 4M) ottenendo quindi una capacità virtuale di 11M. Questa capacità è da notare che non è sfruttabile da una singola connessione, ovvero non è possibile scaricare un file a 11M, ma ripartisce in egual misura le connessioni su una e l'altra linea riducendo quindi drasticamente la saturazione dovuta alle richieste concorrenti di diversi utenti negli orari di punta.

Dai grafici in galleria, si evince che le linee hanno lavorato parallelamente a 3M nell'orario di punta quindi distante dalla loro velocità di punta, lavorando quindi in definitiva meglio e senza arrecare disagi.

Da tenere in considerazione inoltre che all'aumentare delle linee aggregate l'efficacia aumenta.

La configurazione funziona bene se le utenze sono molte (ad esempio 10-20 utenti collegati contemporaneamente) e in genere da migliori risultati quando le linee da aggregare sono della stessa tipologia. Non è quindi da intendersi come un servizio di backup anche se in taluni casi, diversificando il circuito e profilo (es. ADSL ATM + ADSL ETH) e applicando sistemi di monitoraggio sulle linee è possibile ottenere in una certa misura anche un sistema di più elevata affidabilità.


Documenti correlati



Ritorna all'indice dei Documenti