Delivery Status Notification (DSN): questo sconosciuto

La prova dell'avvenuta consegna di un messaggio e-mail che inviamo a un destinatario è una esigenza abbastanza sentita, questo perché è frustrante e può creare disagio sentirsi dire che non ho ricevuto il tuo messaggio.

Come è noto solo la PEC è stata progettata per dare questa garanzia, con valore legale, per maggiori informazioni consultare la sezione dedicata alla PEC.

Usando la posta tradizionale due sono i sistemi a disposizione, supportati dalla maggior parte dei client e dei server mail e webmail:

  • Ricevuta di ritorno
  • Notifica di consegna

La Ricevuta di ritorno è in genere il metodo più conosciuto e usato, tuttavia il messaggio di risposta è a discrezione del mittente, essendo facoltativo è quindi un metodo sufficiente per indicare la avvenuta consegna e apertura del messaggio ma non necessario: ovvero il messaggio può essere stato consegnato e letto anche se la ricevuta di ritorno sia stata inoltrata al mittente.

Il DSN invece è un sistema che garantisce l'avvenuta consegna del messaggio nel server di destinazione (ovvero nel mailbox del destinatario), è giusto sottolineare che il DSN non garantisce che il messaggio sia stato letto, ma la sua consegna non è a discrezione del mittente bensì una funzione del gestore del server di posta.

Oggi il supporto DSN è largamente diffuso sui mail server dei gestori più grandi e non solo, tuttavia sono gli utenti che ancora non si avantaggiano di questo sistema.

I due sistemi (Ricevuta di ritorno, DSN) non sono in conflitto e possono essere usati assieme.

In conclusione il DSN si comporta esattamente come la ricevuta di avvenuta consegna di una PEC con l'unica differenza che la ricevuta non è firmata digitalmente.


Documenti correlati



Ritorna all'indice dei Documenti